Il Sindaco di Parma, tra un attacco ai populisti per i peccati commessi e analisi giornaliere sulla politica nazionale, fa costruire una banchina in via Mazzini affiancata al marciapiede esistente. A cosa potrebbe servire una banchina al posto della corsia preferenziale dei bus, se non a restringere ulteriormente la centrale via Mazzini, non è ancora chiaro. O forse potrebbe servire come punto di attracco delle navi, vista la presenza dei sempre più numerosi extracomunitari irregolari “sbarcati” nella nostra città. E sotto questo aspetto tiriamo un sospiro di sollievo perchè PER NOSTRA FORTUNA a Parma non c’è il mare!
Così, tra un attacco agli avversari politici e un’altro, Parma è sempre più pasticciata, i cittadini sempre più delusi e arrabbiati (ve lo posso assicurare io che lavoro in città) e nonostante questo Lui continua a rassicurarci affermando che tutto è regolare.
Ed io che credevo che i lavori su via Mazzini servissero a realizzare la pista ciclabile, che in un contesto del genere sarebbe stata più consona e a zero impatto ambientale, invece la giunta si appresta a realizzare l’ennesima opera inutile (come la riqualificazione del Parco Ducale del resto, con spacciatori annessi).
Così tra un accoltellamento e l’altro, passando per furti, atti vandalici, spaccio e interi quartieri (considerati evidentemente di serie B da questa giunta) consegnati a delinquenti nigeriani, a noi non resta che attendere che il Sindaco si riprenda dall’incubo sovranista/populista/fascista, e sperare che inizi finalmente a ragionare da primo cittadino e non da Leader Maximo.”
Così in una nota Pietro Andronaco dell’associazione culturale Forza Civica di Parma

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *