“Lo scorso 15 dicembre il Sindaco Federico Pizzarotti commentava sulla sua pagina facebook la chiusura della videoteca DivaVideo di Strada della Repubblica, osservando che era un pezzo della Parma degli anni ottanta che se ne andava. Negli ultimi giorni medesima sorte per il famoso 173 Bis, a seguire lo storico negozio della famiglia Bocchialini e per ultimo il negozio di abbigliamento Sporting Goods.
Una situazione deprimente in quanto ogni saracinesca abbassata, e sono state tante nel 2018, è un’altra tappa verso la morte del centro che l’attuale amministrazione comunale ha prima depotenziato con la graduale escalation dei centri commerciali e ora distruggerà completamente con l’attivazione dei troppi varchi elettronici.
Immagine impietosa ma purtroppo realistica del commercio a Parma, che si sta svuotando di parte della sua storia e tradizione.
La sparizione delle nostre “botteghe” renderà il cuore della città un’ecatombe edilizia e trasformerà anche il sistema di relazioni interpersonali in una “catena di montaggio” di consumatori da centri commerciali.”
Lo scrive in una nota il direttivo dell’associazione culturale Forza Civica Parma

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *