Forza Civica Caterina Galli

La socia fondatrice di Forza Civica racconta i motivi della sua scelta e dell’importanza di un impegno concreto per la Città

da “Il Parmense”

PARMA | Dopo il silenzio degli ultimi mesi, Caterina Galli chiarisce torna a parlare di politica e della nuova esperienza concretizzatasi nella nascita dell’Associazione politico-culturale Forza Civica: “La mia casa è il centrodestra, una linea che mantengo da sempre in modo coerente ce che oggi si esprime nell’esperienza politica di Forza Civica”.

Con queste parole la socia fondatrice dell’associazione spiega: “In passato sono stata e segretaria di sezione della Lega ma in politica, come nella vita, non è forte chi non cade mai. Oggi quindi sento sia il momento di rialzarsi riconoscendo errori di valutazione che spesso sono determinati da scelte sbagliate di un leader“. Lo scorso anno, racconta Caterina Galli, “ho fondato, con ad Alessandro Corvi e Giovanna Stefanelliun’associazione politico-culturale civica e indipendente sui valori del centrodestra; una scelta fatta per dare la possibilità a tutte le persone che mi hanno seguita e hanno creduto in me di per essere fautori delle nostre scelte e non subirle passivamente. In molti hanno ancora voglia di lavorare per il proprio territorio senza necessariamente legarsi a una tessera di partito“.

Una scelta che ha portato gli esponenti di Forza Civica a muoversi in modo costante in questi ultimi anni sul territorio del Parmense e della Regione: “Ho girato per due anni tutta la Provincia e la Regione e mi sono accorta, partecipando ad incontri pubblici e banchetti, quanto le persone si sentano abbandonate e ignorate finendo per favorire quel sentimento di antipolitica che sfocia nella peggiore delle ipotesi nell’astensionismo“. Le problematiche delle nostre città, continua Galli. sono sotto gli occhi di tutti: “il declino culturale, le vecchie e le nuove povertà, la disoccupazione e l’economia che stenta a ripartire; su tutto questo pesa come un macigno lo scollamento tra la società civile e la politica che, purtroppo, dimostra di non riuscire ad essere sempre all’altezza della situazione“.

“Proporremo tante iniziative e sarà attivo un punto d’ascolto per i cittadini; abbiamo un bisogno di una politica che riparta dalle idee della gente”

Alla luce di queste problematiche, riscontrate anche livello locale, Forza Civica lancia la sfida per Parma: “Proporremo tante iniziative per i cittadini e con i cittadini: lavoro, sicurezza, tutela degli animali, incentivi al piccolo commercio saranno solo alcuni dei temi che porteremo avanti; inoltre sarà previsto un punto di ascoltosupportato da professionisti con un unico grande obiettivo: aggregare, dare voce e soluzioni alle persone“. Questo a dimostrazione del fatto che “non ho smesso di credere nella possibilità di una politica trasparente e coerente e con orgoglio, assieme a Forza Civica, continuerò ad occuparmi del territorio, cercando di far emergere un impegno serio composto da valori e ideali profondi e lontani dai giochi di potere romani, dai tavoli di trattativa e dai compromessi“.

La peculiarità del progetto parmigiano, caratteristica che a parere dei fondatori lo distinguerebbe da altre associazioni civiche, risiede nel fatto che “abbiamo avuto il coraggio di indicare dall’inizio il nostro pensiero politico, che è di centrodestra, in quanto siamo convinti che in politica non si debba essere trasformisti o prendere in giro le persone nascondendosi dietro ad un civismo solo di facciata“. Per quanto riguarda infine gli scenari futuri dell’associazione, Caterina Galli spiega: “Mi ritengo più che soddisfatta, in quanto già molte province dell’Emilia-Romagna e alcune del sud Italia, hanno aderito con entusiasmo al nostro progetto. Orgogliosamente Forza Civica ha già presentato alcuni candidati civici e indipendenti alle prossime elezioni amministrative del 10 giugno; il primo passo di un percorso che prevede la nostra partecipazione attiva nella coalizione di centro-destra: la nostra casa“.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *